Vuoi emigrare e non sai se è meglio vivere in Italia o in Spagna o semplicemente sei curioso di sapere come si vive in questi due paesi mediterranei? Se la rispota è sì, continua a leggere per scoprire alcune differenze e curiosità di questi due paesi.

Dalla Spagna all’italia

Le differenze che ti racconterò di questi due paesi si basano sulla nostra esperienza personale.

  • Dati base: Luca è italiano ma vive in Spagna da 5 anni. Come pensi che sarà stato per lui tornare in Patria?
  • Melinda è nata in Guinea Equatoriale ma vive in Spagna dall’età di 11 anni (20 anni in Spagna). Come pensi che sia stato lasciare la Spagna per trasferirsi in Italia? Di seguito sono riportate le conclusioni basate sull’aver vissuto quasi 1 anno in Italia alla luce del successivo ritorno in Spagna.

Vivere in Italia o in Spagna: sistema sanitario

Iniziamo con le differenze tra il sistema sanitario spagnolo e quello italiano, ti ricordiamo che tutto ciò che diremo è in base nostra esperienza.

A nostro avviso, entrambi i paesi hanno un eccellente sistema sanitario pubblico e gratuito (a differenza di paesi come la Germania dove è privato). Ma per se vogliamo trovare delle differenze, le principali sono le seguenti:

  • In Spagna la percentuale di co-pagamento è compresa tra il 40% e il 50%, ad esempio, se un farmaco costa € 30, dovrò pagare € 12 o € 15. In questo caso puoi effettuare un semplice calcolo per sapere sempre più o meno quanto devi pagare.
  • Al contrario, in Italia il pagamento non va in base a delle percentuali ma in base ai ticket e non tutti i farmaci vanno con prescrizione medica: ad esempio, se un farmaco costa € 30 potresti dover pagare soltanto € 2,50. In questo modo paghi meno sui farmaci con ricetta, ma si compensa con quei farmaci che invece non ce l’hanno. Alla fine dei conti risulta essere più o meno lo stesso.
  • La cosa negativa della salute pubblica in entrambi i paesi sono i lunghissimi tempi d’attesa per effettuare una visita medica specialistica (ginecologo, neurologo, ecc.), quindi molte persone di solito scelgono di andare in una clinica privata o persino di avvalersi di un’assicurazione medica privata complementare.
  • Un’altra differenza è che in Italia la tessera sanitaria è europea, cioè è valido sia in Italia che nei paesi dell’UE(e ti copre per 90 giorni). D’altra parte, in Spagna devi richiederla, ma è gratuita e te la inviano direttamente a casa.

Vivere in Italia o in Spagna: costi degli affitti

Un argomento importante quando ci si trasferisce in un paese è quello della ricerca del prezzo migliore per affittare o acquistare un appartamento.

Italiani e spagnoli hanno in comune il fatto che entrambi sono amanti dell’idea di “casa e famiglia”, cioè tendono più spesso a comprare una casa a differenza di altri paesi europei in cui le persone preferiscono affittare a vita.

Sia in Spagna che in Italia, i prezzi possono variare a seconda della zona. Ecco qua alcuni esempi indicativi:

Affitto: Madrid vs Roma

Ancora una volta, dipende sempre da dove vuoi vivere, quanto è centrale e ben collegato l’appartamento ecc, ma si possono comunque individuare alcune sostanziali differenze:

  • A Madrid, con € 700 al mese è possibile affittare un appartamento in periferia (fuori dalla M30).
  • A Roma è difficile trovare un appartamento ben collegato con il centro per meno di € 1000 al mese.
Città del Vaticano
Città del Vaticano

Quanto costa vivere in Spagna vs in Italia?

I prezzi possono variare a seconda della zona e dell’offerta e della domanda del prodotto in questione.

Fare la spesa al supermercato

Sulla base della nostra esperienza possiamo dire che €40/€50 a settimana sono sufficienti per fare la spesa e con questa possiamo dire che due persone riescono a vivere bene sia in Spagna che in Italia (senza permettersi grandi capricci). Per quanto riguarda il prezzo del singolo prodotto, esso dipenderà soprattutto dalla marca; noi siamo soliti comprare molte cose di marca bianca, ma ci sono eccezioni come il dentifricio che preferiamo sempre di marca.

  • In Italia la pasta è ovviamente più economica che in Spagna e c’è una grande varietà.
  • In Spagna spicca l’olio d’oliva (anche qui è abbastanza ovvio) che è più economico che in Italia.

Come potete vedere sono differenze basate sulla produzione e sul consumo di ciascun paese. Per quanto riguarda i prodotti di esportazione, in entrambi i paesi i prezzi sono simili.

Fare la spesa: supermercati

Sia in Spagna che in Italia c’è una grande varietà di supermercati:

Italia: Conad, Esselunga, Coop, supermercati Pick Up e i discount Eurospin e MD Discount.

supermarcati in Italia
MD Discount

In Spagna: Mercadona, Ahorramas, Dia, Sanchez Romero, ecc.

Poi in entrambi i paesi è possibile trovare supermercati internazionali come Auchan (in Spagna si chiama Alcampo), Carrefour, Lidl, ecc.

Prezzi per il tempo libero e l’intrattenimento

Anche in questo caso i prezzi dipenderanno dal tipo di ristorante, dalla zona, dalla domanda e dall’offerta, ecc.

  • In Italia è più economico prendersi un caffè (espresso) e andare fuori a mangiare una pizza.
  • In Spagna puoi berti un bicchiere di birra (la famosa caña) per €1 e per pochi euro puoi accompagnarla con le iconiche tapas spagnole (normalmente se ordini un drink o una birra, i camerieri ti mettono sempre qualcosa vicino da sgranocchiare).
  • Bere qualcosa fuori nelle terrazze adiacenti ai bar è tipico in quest’ultima (Spagna), mentre in Italia è meno comune.
  • In Italia c’è il cosiddetto ‘coperto’, che è un supplemento fisso a persona quando si consuma seduto in un ristorante. Qualcosa di simile in Spagna potrebbe essere il costo aggiuntivo per poter consumare in terrazza (non è così comune e di solito dipende dal prodotto o locale). In Italia si tratta di un prezzo fisso obbligatorio indipendentemente dal prodotto da consumare.
  • Per colazione: gli italiani preferiscono il dolce (come un croissant) e gli spagnoli sono più avvezzi a mangiare salato (come il tipico pane tostato con pomodoro e olio).
  • In Italia (soprattutto al nord) è tradizione l’aperitivo, cioè una bevanda alcolica (Spritz) o analcolica (Crodino) che si beve prima di pranzo o cena per stuzzicare l’appetito. In Spagna qualcosa di simile sarebbe il Vermouth che si beve normalmente prima di mangiare.

Altri costi di vivere in Italia vs Spagna

I costi dell’elettricità, del gas, dell’acqua ci sembrano simili in entrambi i paesi. Ecco invece altre piccole differenze:

  • Il litro di benzina e del diesel è più costoso in Italia che in Spagna. Pertanto, in Italia è più probabile che si utilizzino auto a metano per risparmiare sul carburante.
  • I pedaggi, a nostro avviso, sono più costosi in Italia che in Spagna.
  • In Italia i prezzi del parrucchiere, dell’estetica e dell’abbigliamento (a nostro avviso) sono più alti che in Spagna. Ad esempio, in Italia Zara (marchio spagnolo) è considerato uno dei più economici, mentre in Spagna non c’è il concetto che si tratti di un marchio economico.

Tariffe telefoniche e Internet

In questo caso, l’Italia vince 3 a 0: i prezzi delle tariffe telefoniche in Italia sono molto più bassi che in Spagna. Ad esempio, con Ho Mobile (gruppo Vodafone) è possibile optare per una tariffa che per € 7,99 che include 50GB di Internet, chiamate e SMS illimitati. Lo stesso prezzo con le stesse condizioni in Spagna non esiste. La stessa cosa succede con Internet a casa, in Italia è molto più economico.

Un altro fatto curioso è che in Italia vanno ancora di moda le schede prepagate quando in Spagna la maggior parte delle persone preferisce assumere una scheda con tariffa fissa da accreditare sul proprio conto bancario senza dover ricordarsi di ricaricare (ad eccezione delle persone che sono solite fare molte chiamate al di fuori dell’UE).

Dove è meglio il clima, in Spagna o in Italia?

Il clima in Spagna e in Italia è molto simile, non sono paesi che presentano, in questo senso, grandi differenze come potrebbero essere Spagna e Germania o Spagna e Inghilterra. Quello che possiamo fare è analizzare queste differenze per città:

  • Madrid: ha quasi 3000 ore di sole e circa 90 giorni di pioggia all’anno.
  • A Roma piove meno che a Madrid (media 6 giorni al mese) e le ore di sole sono un po’ meno a Roma con 2516 ore all’anno.


A nostro avviso, le temperature sono più stabili ed è meno freddo a Roma che a Madrid, ma nel primo c’è più umidità quindi il clima in estate può essere meno sopportbile.

Madrid Spagna
Palazzo Reale Madrid

Curiosità su Spagna e Italia

  • In Italia i bambini vanno a scuola e al liceo anche il sabato, cosa che normalmente non accade in Spagna.
  • A proposito di sistema educativo, in Italia per essere promosso devi ottenere un voto minimo di 6 su 10, mentre in Spagna con 5 hai la sufficienza.
  • Il lavoro d’ufficio in Spagna viene solitamente svolto dal lunedì al venerdì, in Italia non è raro vedere persone andare in ufficio per lavorare di sabato.
  • In Italia le bottiglie di birra da 66cl sono molto comuni, mentre in Spagna questo formato non esiste e le trovi direttamente da 1L. Nei bar entrambi i paesi lavorano conformati da 33cl, pinte e bottiglie da 66cl (solo Italia), bottigline da 25cl (solo in Spagna).

Curiosità sulla vita in Italia

  • In Italia si beve molta acqua frizzante (acqua con gas). L’acqua minerale naturale è chiamata liscia.
  • È molto tipico nei fine settimana mangiare in famiglia: il pranzo domenicale è solitamente composto da antipasto, primo (di solito pasta), secondo (carne o pesce), frutta e infine dolce.
  • Normalmente il pranzo è tra le 12:30 (specialmente al nord) e le 14 ore. E la cena tra le 19:30.m e le 21:30.m.
  • Gli italiani celebrano la figura di Babbo Natale (25 dicembre) molto di più del giorno dei Re Magi (6 gennaio), giorno al quale i bambini associano la figura della Befana (è una strega che dona ai bambini che si comportano bene cioccolato e caramelle, mentre a quelli che si comportano male riempie di carbone la classica calza della befana appesa sul camino).
  • A Capodanno e la notte del 31 in Italia è costume mangiare un bel piatto di lenticchie: secondo la tradizione, più lenticchie mangi più soldi avrai l’anno che verrà, mentre in Spagna la tradizione è dei 12 chicchi d’uva.
  • Un’altra importante festa in Italia è la celebrazione della Pasqua dove è tradizione regalare un enorme uovo di cioccolato (chiamato appunto uovo di pasqua) ai bambini.
  • In Italia ci sono lauree di 3 e 5 anni. Ogni laureato è chiamato dottore o dottoressa.
  • Nella maggior parte dei film doppiati vengono conservati i titoli originali, ad esempio The Wolf of Wall Street ma ci sono alcune eccezioni come Mickey Mouse noto in Italia come Topolino.
  • Italia: per quasi qualsiasi cosa serve un codice fiscale, anche per contrattare una tariffa del cellulare. In Spagna il corrispondente sarebbe il “número de la seguridad social”, richiesto però soltanto per cose non legate al lavoro o alla salute.

Economia e lavoro: Italia vs Spagna

Entrambi i paesi vivono di turismo, quindi puoi trovare lavoro in questo settore più facilmente in alta stagione.

  • Tasso di disoccupazione: Italia 9,2% e Spagna 16,2% aggiornato al 2020. E nelle sue capitali: Madrid 14% e Roma 8,9%.
  • Salario interprofessionale minimo: in Italia non c’è un salario minimo stabilito, ma esso è stimato tra i 1000 € i 1400€. In Spagna invece è di circa € 1.108.
  • Inglese: secondo EF English Index (classifica mondiale sulla conoscenza dell’inglese nei paesi non anglosassoni) tra i 100 paesi inclusi nella classifica l’Italia è al posto numero 30 e la Spagna al 34 con un livello medio.
  • In entrambi i paesi i lavori con la domanda più elevata sono nell’istruzione, nei professionisti medici, nel servizio clienti e negli esperti di Digital Marketing.


Per concludere, se quello che stai cercando è un paese con bel tempo, dove si mangia bene e con molta storia, Italia e Spagna sono entrambe opzioni eccellenti. Devi semplicemente vedere a quali differenze ti costerebbe addattarti di più: se preferisci imparare una nuova lingua (italiano) o se preferisci non complicarti la vita.

Nota: ricordiamo ancora una volta che tutto ciò che abbiamo si basa sulla nostra esperienza tranne dati non soggettivi come economia, clima, salari, ecc.

E tu cosa ne pensi? Lascia la tua risposta nei commenti e il tuo “mi piace” se hai trovato questo articolo interessante.

Vuoi sapere cosa pensiamo riguardo a quale dei due paesi è il migliore in cui vivere? La nostra risposta è disponibile su @travelling_cupinos.

Se invece non ti ha convinto né Italia né Spagna, magari questo articolo può fare al caso tuo.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.