Vivere a Dubai: ci hai mai pensato? Sei curioso/a di sapere come si vive negli Emirati Arabi Uniti? Se sì, allora non perderti la prossima intervista.

Un’argentina a Dubai

  • Info base: mi chiamo Jazmín e ho 31 anni. Sono nata a Buenos Aires in Argentina.
  • Professione: lavoro come assistente di volo in una compagnia aerea locale.
  • Dove vivi? Vivo a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.
  • Da quanto tempo vivi lì? 7 anni.

Perché hai scelto di vivere a Dubai?

È stato un misto di coincidenza e fortuna. Avevo un’amica che era venuta a Dubai per lavorare in un hotel dove stavano ancora cercando personale per il loro nuovo ristorante latinoamericano. All’epoca lavoravo come agente di viaggio a Buenos Aires e la mia azienda stava per chiudere. Dopo essere stata segnalata dalla mia amica, ho fatto un colloquio via Skype e il mese successivo già ero a Dubai. È stato sette anni fa. Ho sempre voluto lavorare come assistente di volo, tuttavia nel mio paese è molto complicato, quindi ho visto in Dubai un’opportunità per realizzare colloqui per le compagnie aeree del medio oriente. Dopo 6 mesi di lavoro in hotel, ho finalmente ricevuto un’offerta di lavoro nel settore aeronautico.

Procedure burocratiche per lavorare e vivere a Dubai

Quali sono state le procedure burocratiche per poter vivere negli Emirati? Hai avuto bisogno di un visto? Quando mi sono trasferita ho avuto bisogno di un visto turistico (adesso non è più necessario). Il mio futuro datore di lavoro si è occupato del visto che mi ha permesso di entrare nel paese e una volta arrivata qui, ho richiesto il visto da residente, il numero di identificazione e l’assicurazione sanitaria. Alcune compagnie di solito forniscono sia alloggio che trasporto (come fu nel mio caso), ma ce ne sono altre (come la compagnia aerea in cui lavoro ora) che ti danno un importo per coprire le spese di alloggio e trasporto, in modo che tu possa scegliere in base ai tuoi gusti e alle tue possibilità economiche.

C’è da dire che se vuoi cambiare lavoro prima della termine del contratto incorrerai in una penalità. Ciò include il pagamento del costo del biglietto aereo che l’azienda ha acquistato per farti arrivare nel paese, i costi delle procedure burocratiche del visto e del documento di identità, nonché i costi dell’eventuale formazione.

Basta parlare inglese per vivere e lavorare a Dubai?

Per il fatto che solo il 19% della popolazione totale è nativa (dati WIKIPEDIA), l’inglese è, in pratica, la lingua principale. All’inizio è stato difficile perché, nonostante abbia studiato inglese fin da piccola, qui vivono molte persone provenienti da diversi paesi del mondo, come britannici, sudafricani, australiani, indiani ecc. Ora e dopo alcuni mesi di adattamento mi sono abituata e mi sento quasi più a mio agio a parlare in inglese che nella mia lingua materna.

Com’è la vita a Dubai?

tuo? Che tipo di persone sono gli abitanti nativi degli Emirati? Dubai è una città cosmopolita e gli stranieri sono sempre i benvenuti. Tuttavia, c’è da sottolineare che si tratta comunque di un paese islamico e che noi siamo i visitatori qui, questo vuol dire che siamo noi a doverci adattare alla cultura e agli usi locali. Le persone spesso hanno un’idea piuttosto sbagliata di Dubai, pensano che le donne debbano sempre andare in giro coperte e non possano mostrare nemmeno le caviglie. Questo non è vero, o almeno non lo è per gli stranieri: possiamo vestirci normalmente anche se ovviamente è meglio evitare abiti troppo audaci in luoghi pubblici come centri commerciali, supermercati, ecc.

A livello personale la differenza più grande è che tutto ciò di cui hai bisogno può essere trovato nei centri commerciali o negli hotel: grandi supermercati, panifici, bar, ristoranti. Quindi, a seconda di dove vivi, potrebbe essere necessario prendere la macchina per andare a comprare un po’ di pane.

La gente del posto è solitamente amichevole e rispettosa verso gli stranieri, sono molto abituati a convivere con persone provenienti da altri paesi.

Com’è lavorare a Dubai?

Per quanto riguarda il mondo del lavoro, quali sono le differenze che hai notato rispetto al tuo paese? Dipende molto dal settore. Purtroppo qui non ci sono sindacati. I turni sono generalmente piuttosto lunghi (di solito tra le 12 e le 14 ore a seconda del tipo di lavoro). La maggior parte delle persone ha normalmente 30 giorni di vacanza all’anno, mentre in Argentina sono 2 settimane.

I datori di lavoro ti forniscono un biglietto gratuito una volta all’anno per tornare nel tuo paese natale, ma la cosa migliore per me è la possibilità di poter lavorare con persone provenienti da tutto il mondo.

Com’è la ricerca di lavoro a Dubai?

Pensi che sia fattibile partire e provare a cercare lavoro direttamente sul posto o pensi che sia meglio avere già un’offerta di lavoro? Dubai è cambiata molto negli ultimi anni. Tempo fa molte persone venivano direttamente qui a cercare lavoro, ma adesso se non hai nessuno che possa aiutarti (o molti risparmi, dal momento che Dubai è molto costosa), non ti consiglio di farlo (specialmente ora con la situazione che si è venuta a creare a seguito della pandemia). Inoltre, non ti consiglio di venire se non parli inglese.

Dove cercare lavoro a Dubai

I siti Web più utilizzati per la ricerca di lavoro sono LinkedIn, BaytGulfTalent Dubai Careers.

Costo della vita a Dubai

Come sono i prezzi degli affitti? Qual è il costo della vita?

Ci sono molte zone a Dubai, nel centro i prezzi sono molto alti, parliamo di 2000$ al mese per una camera. Più ti allontani dal centro, più gli affitti sono economici (puoi trovare camere per $ 400 al mese).

Se l’azienda per la quale lavori non ti fornisce alcun mezzo di trasporto, hai bisogno di un’auto poiché il trasporto pubblico è praticamente inesistente.

Consiglieresti Dubai come città per vivere?

Vivere a Dubai è fantastico, ma tutto dipende dalle tue aspettative e dal tipo di lavoro che vuoi fare. È un paese sicuro, ci sono molte cose da fare e, a seconda del salario, può essere molto comodo viaggiare, essendo un vero e proprio punto d’incontro e collegamento con quasi tutti i paesi del mondo.

  • Hai intenzione di rimanerci a vivere per un lungo periodo? Per adesso non ho intenzione di muovermi. Mi piace Dubai e amo il mio lavoro perché mi permette di viaggiare e tornare a casa spesso per fare visita a familiari e amici.
  • E per coloro che avessero intenzione di trasferirsi a Dubai, qualche consiglio in particolare? Impara bene l’inglese, leggi blog, forum, gruppi di Facebook per capire com’è la vita qui e preparare un buon Curriculum Vitae.

Progetti futuri

In questo momento sto studiando legge in un’università argentina. Speriamo che dopo un anno si possa tornare a viaggiare di nuovo: sto pianificando quello che sarebbe il mio primo viaggio 2021, in Israele, poiché entrambi i paesi hanno iniziato a operare voli tra loro per la prima volta nella storia.

Perciò se stai cercando un’esperienza rivoluzionaria in una città nota per i suoi lussi e per gli enormi grattacieli e se magari hai già un’offerta di lavoro, non pensarci due volte e parti all’avventura!

Intervista condotta a gennaio 2021 a @jazminmaggio

Vivere a Dubai

Se ti è piaciuta l’intervista, supportaci con un mi piace o un commento. Se pensi che questo post possa aiutare un amico, condividilo! E infine se hai ancora dei dubbi o delle domande, ti preghiamo di contattarla tramite IG o rivolgiti direttamente a noi e cercheremo di aiutarti. Grazie mille per il tuo supporto!

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.